Home > Case Studies > Privati > RIFLE FOOTWEAR - Indagine comunicativo-modale a sostegno dell’attività strategica dell’agenzia di comunicazione
Home - Redazione - Ricerca - Testologia Semiotica - Case Studies - Contatti - Archivio News



RIFLE FOOTWEAR - Indagine comunicativo-modale a sostegno dell’attività strategica
dell’agenzia di comunicazione

COMMITTENTE:
M
ARINELLI srl

PERIODO DI INDAGINE:
M
aggio/Giugno 2008

ESECUTORI:
G
ianna Angelini, Ilenia Paciaroni

OGGETTO:
Sostengo al reparto creativo d’agenzia, per il lancio sul mercato di un prodotto nuovo: la scarpa RIFLE

OBIETTIVO DELLA RICERCA:

La ricerca è nata con l’intento di riuscire ad individuare, tenendo conto dell’utente finale del prodotto che si lancerà per la prima volta sul mercato, il possibile valore aggiunto del marchio rispetto ai competitors che già operano nello stesso settore o in settori affini.
Lo scopo è stato quello di offrire, alla divisione creativa d’agenzia, gli strumenti, nonché degli elementi concreti, per mirare la propria campagna pubblicitaria eliminando ogni possibile errore comunicativo, quanto meno preventivo.

PREMESSE:

Nell’atto di acquisto del prodotto, l’utente si aspetta, sempre di più, di ottenere dei vantaggi che vanno al di là della fruizione dello stesso. Oggetto di scambio, oltre a entità materiali, dotate di valore d’uso, sono, quasi sempre, ma soprattutto per la categoria merceologica in esame, valori sociali, e simbolici (valori che vengono chiamati, dalla disciplina, sociosemiotici). 
Per poterli sfruttare, e quindi individuare, fondamentale risulta lo studio dello spazio fisico dello scambio. Esso è determinato dall’interazione dei soggetti coinvolti e le loro strategie, dall’ambiente naturale e l’ambiente urbano, e oggi anche l’ambiente relazionale del web, intesi sia in senso fisico sia soprattutto in senso socio-culturale.

Terminali di flussi mediatici non sono solo presenti nei punti vendita (poster, schermi, riviste, cataloghi, computer, ecc) quanto non nella stessa architettura epidermica della città e in luoghi virtuali di scambio delle informazioni; il comportamento di consumo, a sua volta, avviene in molti casi in un ambito sociale, facendo ri-circolare i valori dei prodotti come testi.

Analizzare lo spazio dello scambio in termini testuali vuol dire analizzare il percorso/processo/narrazione che si sviluppa tra l’azione di marketing (comunicazionale), la transazione (pratica) e il consumo (pratico-sociale), analizzare, cioè, lo spazio virtuale tra la presa di coscienza del prodotto in un luogo fisico (l’inizio di una brand experience), la realizzazione della transazione e l’inizio del consumo.

Essendo l’oggetto della indagine, un prodotto non ancora in circolazione in mercato, tale analisi si è rivolta ai prodotti concorrenti esistenti (sia dal punto di vista della comunicazione del brand, che dal punto di vista strettamente aziendale). Tale analisi ha permesso di offrire degli strumenti comunicativi validi per la costruzione di un percorso/processo/narrazione del tutto personalizzato.

METODOLOGIA:

L’analisi è stata condotta privilegiando uno sguardo testologico-semiotico al fenomeno comunicativo. Questo perché il valore d’uso dell’abbigliamento è fortemente sociale, tale da poter quasi dare forma, nell’ambiente urbano, a un flusso discorsivo circolare.  E la Testologia Semiotica è in grado di offrire, a tutti gli effetti, una mappa di riferimento concettuale per l’analisi dei testi di ogni tipo che circolano nella società contemporanea.

All’interno del quadro interdisciplinare di cui la TS si serve per lo studio dei testi, sono state privilegiate considerazioni di carattere semiotico, essendo la semiotica capace di vedere processi e narrazioni più che strutture e sintesi interpretative ed è in grado di costruire dei testi da comportamenti complessi. Attraverso l’analisi e l’interpretazione, la semiotica, guidata dalle relazione che stabilisce con le altre discipline grazie alle interconnessioni espresse nella Testologia Semiotica, ha la capacità di de-costruire, ma soprattutto di ri-costruire il discorso sociale, facendolo emergere agli occhi dei produttori di testi in modo non visto prima.
News
“Come suonano i sogni"
di Elisabet Fasano
Lavazza Design Paradiso
di Elisabet Fasano
Barilla: 132 Anni in 132 secondi
di Francesco Barbabella
Milano: “La città che sale”.
di Elisabet Fasano
Alfa - BET: MiTO
di Elisabet Fasano